CSI-i

CSI-i

Sistemi ibridi integrati con pompe di calore

  • Partendo dall’analisi delle specificità climatiche in Italia e considerando le opportunità offerte dalle tecnologie che utilizzano fonti rinnovabili, Baxi ha sviluppato il concetto di sistema ibrido integrato che, sfruttando la possibilità di far intervenire la fonte energetica più performante in un dato momento, garantisce il comfort (sanitario e riscaldamento) nel modo più efficiente e sempre, in qualsiasi condizione climatica.
  • CSI-i è il sistema integrato COMPATTO in cui le diverse tecnologie e fonti energetiche (solare termico, pompa di calore monoblocco inverter e caldaia a gas a condensazione) interagiscono per fornire soluzioni complete ed energeticamente efficienti.
  • CSI-i è un sistema ibrido compatto in quanto ha integrati al proprio interno, nella versione completa, tutti gli elementi per la gestione idraulica ed elettronica di un sistema solare; della pompa di calore; di zone miste, 2 in bassa temperatura (indipendenti) e 1 in alta temperatura.
  • CSI-i occupa meno di un metro quadrato, non ha ingombro, né a pavimento né a parete, di componenti idraulici o per la gestione elettronica del sistema.
  • bollitore puffer acqua primaria in acciaio inox da 300 litri con isolamento grafitico
  • pompa di calore monoblocco inverter
  • pompe di circolazione ad alta efficienza
  • GAC (Gas Adaptive Control) controllo automatico della combustione
  • ampio campo di modulazione 1:10 maggiore efficienza e silenziosità
  • power set: regolazione potenza riscaldamento secondo dato di progetto
  • elettronica e gruppo idraulico integrato per la gestione del solare termico anche in riscaldamento (solo versione con gruppo solare)
  • elettronica e gruppo idraulico integrato per la gestione di impianti mistiper la climatizzazione invernale ed estiva (nelle varie configurazioni)
  • elettronica per gestione solare, attivazione sistema tramite domotica (componente non fornito da Baxi)

Pompa di calore PBM-i+ 6/10

  • Compressore ermetico Scroll (rotativo per PBM-i+ 6) a variazione di potenza (inverter) montato su supporti antivibranti, caricato con gas ecologico R410A
  • Ventilatore elicoidale ad alte prestazioni, con velocità variabile, a bassa emissione sonora, dotato di griglia di protezione
  • Versione monoblocco con circuito frigorifero ermeticamente sigillato per la massima facilità di collegamento all’impianto.
  • Cavo scaldante attivo nel funzionamento in pompa di calore per evitare la formazione di ghiaccio nel basamento e l’eventuale ostruzione dello scarico.

*Nome e Cognome

*Email

*Il tuo messaggio

 Accetto le condizioni sulla Privacy


65%_disco

50%_disco

Caratteristiche tecniche - riferite al Sistema

CSI-i Classe
energetica
Funzioni Profilo
di carico
Peso netto sistema
(kg)
Dimensioni hxlxp (mm)
 633 GA (1AT+2BT) riscaldamento e produzione ACS  XXL 235 2060x868x672
633 GA (1AT+1BT) riscaldamento e produzione  ACS  XXL 235 2060x868x672
 633 GA (2BT) riscaldamento e produzione ACS  XXL 235 2060x868x672
 1033 GA (1AT+2BT) riscaldamento e produzione ACS  XXL 235 2060x868x672
 1033 GA (1AT+1BT) riscaldamento e produzione ACS  XXL 235 2060x868x672
 1033 GA (2BT) riscaldamento e produzione ACS  XXL 235 2060x868x672
 1633 GA (1AT+2BT) riscaldamento e produzione ACS  XXL 235 2060x868x672
 1633 GA (1AT+1BT) riscaldamento e produzione ACS  XXL 235 2060x868x672
 1633 GA (2BT) riscaldamento e produzione ACS  XXL 235 2060x868x672
Pressione massima circuito
di riscaldamento (bar)
Pressione minima circuito
di riscaldamento (bar)
Capacità modulo
idraulico (l)
Capacità vaso di
espansione riscaldamento (l)
Pressione minima vaso di
espansione riscaldamento (bar)
Range temperature circuito
di riscaldamento (°C)
 3,0 0,5 300  24 1,5 25-80
Pressione massima circuito sanitario (bar) Pressione minima dinamica circuito sanitario (bar) Capacità vaso di espansione sanitario (l) Pressione minima vaso di espansione sanitario (bar) Portata d’acqua minima del circuito sanitario (l/min) Produzione di acqua sanitaria con T= 25°C (l/min) Produzione di acqua sanitaria con T= 35°C (l/min) Portata specifica “D” – EN 13203-1
(l/min)
Range temperature circuito sanitario (°C)
8,0  0,15  8,0  3,5  2,0  18,3  13,5  22,9  35-60

 

Tensione elettrica
di alimentazione (V)
Frequenza elettrica
di alimentazione (Hz)
Potenza elettrica
nominale (W)
Grado di protezione
contro l’umidità
230  50 310 IPX5D

 

Modulazione continua elettronica di fiamma (campo di modulazione 1:10)
Sistema Gas Adaptive Control (GAC): nuova elettronica di controllo abbinata ad una nuova valvola a gas elettronica che garantisce un controllo automatico della combustione per mantenere costante i valori di massima efficienza
Accensione elettronica con controllo a ionizzazione di fiamma
Grado di protezione: IPX5D
Scambiatore primario acqua/gas a serpentino in acciaio inox AISI 316L
Scambiatore secondario acqua/acqua maggiorato in acciaio inox
Ventilatore modulante a variazione elettronica di velocità
By-pass automatico su circuito riscaldamento
Manometro digitale sul circuito riscaldamento
Vaso di espansione in riscaldamento: 24 + 6 litri (in raffrescamento: 6 litri)
Vaso espansione solare con capacità 18 litri
Pompa di circolazione caldaia ad alta efficienza ErP a modulazione totale con degasatore incorporato
Valvola di sicurezza circuito primario a 3 bar
Pompa di circolazione a basso consumo caldaia/serbatoio ad accumulo
Campo di regolazione temperatura acqua riscaldamento: 25÷80°C
Campo di regolazione temperatura acqua sanitaria: 35÷60°C
Temperatura minima di funzionamento: – 5°C
Puffer della capacità di 300 litri in acciaio inox con singolo scambiatore a serpentina per il collegamento con i collettori solari, dotato di diaframma interno progettato per massimizzare la stratificazione del fluido primario
Isolamento termico mediante coibente in graffite privo di CFC/HCFC
Massima pressione di esercizio 8 bar
Termometro digitale

Pompa di circolazione ad alta efficienza ErP a modulazione totale per la gestione della zona ad alta temperatura con coibentazione.
2 valvole miscelatrici a 3 vie per la gestione in riscaldamento e raffrescamento della temperatura di mandata delle zone radianti con coibentazione.
2 pompe di circolazione ad alta efficienza ErP a modulazione totale per la gestione delle zone radianti (riscaldamento/raffrescamento) con coibentazione.
2 termostati di sicurezza contro le sovratemperature dell’impianto zona radiante
Post-circolazione pompa caldaia
Post-circolazione delle pompe dei circuiti zona radiante
Controllo temperature mediante sonde NTC
Termostato di sicurezza contro le sovratemperature dello scambiatore primario
Pressostato idraulico che blocca il gas in caso di mancanza d’acqua
Controllo elettronico pompa bloccata
Sistema antibloccaggio pompa e valvola a 3 vie che interviene ogni 24 ore
Termostato di sicurezza contro le sovratemperature dei fumi
Dispositivo antigelo totale che interviene con temperatura inferiore a 5°C
Sistema di caricamento automatico dell’impianto
Centralina solare integrata: la gestione del sistema solare viene effettuata direttamente dalla scheda elettronica della caldaia (controllo pompa e due sonde di temperatura)
Gruppo idraulico solare (pompa classe A ErP Ready a modulazione totale, valvola di sicurezza, regolatore di portata, disaeratore)
Valvola miscelatrice termostatica sull’uscita acqua calda del serbatoio

2 pannelli di controllo con ampio text display per la gestione dell’intero sistema; manopola di regolazione, tasti di selezione menù e retroilluminazione per la gestione e la supervisione dell’intero sistema ed il controllo della zona.
Funzioni di regolazione climatica (con sonda esterna di serie), sonda ambiente e programmatore riscaldamento/raffrescamento/sanitario integrate nel pannello di controllo
Gestione impianti misti: una alta temperatura e due zona radiante con controllo indipendente
Gestione di due sonde igrometriche per controllo dell’umidità delle zone a zona radiante
Gestione automatica della pompa di calore: modulazione, accensione/spegnimento, commutazione automatica per la climatizzazione
invernale, commutazione automatica per la climatizzazione estiva e gestione degli allarmi
Gestione indiretta di deumidificatori
Gestione della temperatura di regolazione del sistema solare: Dt accensione, Dt spegnimento, temperatura limite, sistema smaltimento notturno di calore per evitare surriscaldamento del bollitore.
Gestione di collettori solari sottovuoto.
Gestione di una pompa di ricircolo sanitario con possibilità di controllare la stessa tramite una sonda di temperatura e/o una programmazione oraria.

Caratteristiche tecniche - riferite alla Pompa di Calore monoblocco

PBM-i+ Peso (kg) Dimensioni hxlxp (mm)
6  52 675x825x300
10 74  882x850x330
16 119  1418x1000x330

 

PBM-i+ Portata acqua
(m³/h)¹
Prevalenza utile
pompa (kPa)¹
Portata acqua
(m³/h)²
Prevalenza utile
pompa(kPa)²
6  1,01  67  0,76 80
10 1,59  42  1,38  49
16 2,70  67 2,85 60

¹Temperatura aria esterna 7°C – 87 % U.R., temperatura acqua 30/35°C – EN 14511
²Temperatura aria esterna 35°C, temperatura acqua 23/18°C – EN 14511

PBM-i+ Alimentazione
(V/Ph/Hz)
Potenza max
assorbita (kW)
Corrente max
assorbita (A)
Corrente di spunto
(A)
6  230/150  2,55 11,2  7,8
 10  230/150   3,98 17,5  10,2
16  230/150   5,76 25,3  17,8

 

PBM-i+ Potenza Sonora¹
( dB(A) )
Pressione Sonora²
( dB(A) )
6  60  46
10 64  50
16  65  50

¹Potenza sonora sulla base di misure effettuate secondo il programma di certificazione Eurovent
²Pressione sonora media, a 1 metro di distanza, in campo libero su superficie riflettente; valore non vincolante, ottenuto dal livello di potenza sonora

PBM-i+ Potenza termica nominale (kW)¹ COP¹ Potenza termica (kW)² COP²
6  5,86  4,03  5,31 3,05
10  9,23  4,22  9,37 3,23
16  15,70  4,09  14,7 3,23

¹Temperatura aria esterna 7°C – 87 % U.R., temperatura acqua 30/35°C – EN 14511
²Temperatura aria esterna 35°C, temperatura acqua 23/18°C – EN 14511

PBM-i+ Potenza frigorifera
nominale (kW)¹
EER¹ Potenza frigorifera
(kW)²
EER²
6  4,41  4,16  3,70 2,87
10 8,00  3,48  5,20  2,74
16  16,20  3,89  12,30 3,26

¹Temperatura aria esterna 35°C, temperatura acqua 23/18°C – EN 14511
²Temperatura aria esterna 35°C, temperatura acqua 12/7°C – EN 14511

PBM-i+ Numero
compressori
Tipo compressori Modulazione
compressore (%)
6  1 Rotativo DC inverter 30-130
10  1 Scroll DC inverter 30-130
16  1 Twin rotary DC inverter 30-130

 

Il comfort a 3 stelle, efficiente, sempre

Grazie all’adozione di un grande accumulo di acqua primaria (puffer da 300 litri) integrato con una caldaia a condensazione di 33 kW, le prestazioni in produzione di acqua caldaia sanitaria sono garantite non solo in caso di prelievi contemporanei (anche con 3 punti di prelievo simultaneo), ma anche in caso di successivi prelievi continuativi (es. soffioni doccia ad alta portata). Questo porta ad esempio Luna Platinum CSI-i alla categoria 3 stelle sanitarie secondo EN 13203.

27 litri/min

*La prestazione è riferita alle seguenti condizioni di utilizzo: temperatura acqua fredda in ingresso 10 °C, set point puffer (parte superiore pari a lt. 150) 70 °C

Con una gestione elettronica avanzata, il sistema Baxi gestisce una pompa di ricircolo (esterna) per una immediata risposta di comfort.
Luna Platinum CSI-i offre una soluzione perfettamente bilanciata per il migliore rendimento anche in produzione di acqua calda sanitaria. L’accumulo è alimentato da energie rinnovabili (sole e aria) quando queste sono disponibili, e, solo in caso di non sufficiente apporto rinnovabile, la temperatura dell’acqua viene mantenuta grazie all’intervento della caldaia a condensazione, senza quindi l’uso di resistenze elettriche ad alto consumo energetico. L’igienicità della produzione di acqua calda sanitaria è inoltre garantita da uno scambio indiretto con l’acqua primaria dell’accumulo, evitando quindi il problema della prevenzione antilegionella.

Funzionamento del sistema CSI-i

Inverno: il ruolo del solare

L’energia solare captata dai collettori termici viene ceduta all’accumulo di acqua primaria del sistema CSI, che lo impiega sia nella fase di riscaldamento che in quella di produzione di acqua calda sanitaria. L’apporto solare termico durante la fase di riscaldamento diventa quindi significativo alla luce delle seguenti applicazioni:

BOLOGNA VICENZA
Fabbisogno riscaldamento 12 kWh/mq anno 12 kWh/mq anno
Sistema solare 2 collettori solari sottovuoto (2xSVB26) 3 collettori solari piani (3xSB20+)
Copertura solare

riscaldamento

15% 19%

Inverno: il ruolo della pompa di calore

La pompa di calore monoblocco inverter cattura l’energia dell’aria esterna e la riversa nel sistema CSI-i sotto forma di acqua riscaldata a bassa /media temperatura per avere il massimo rendimento. La temperatura dell’acqua prodotta dalla pompa di calore è adatta per i sistemi di riscaldamento a bassa/ media temperatura ma anche come preriscaldamento per l’impianto ad alta temperatura e dell’acqua calda sanitaria.

Per questo motivo, una volta che il controllore del sistema CSI ha determinato che la pompa di calore in quelle specifiche condizioni climatiche è efficiente, la attiva a prescindere dal fatto che l’energia termica resa venga completamente assorbita dall’impianto. Trattandosi di energia da fonti rinnovabili, la quota parte non utilizzata dall’impianto viene accumulata nel puffer in previsione di prelievi futuri.

Inverno: il ruolo della caldaia a condensazione a gas

Quando le fonti rinnovabili non sono sufficienti o il loro utilizzo non è efficiente, la caldaia a condensazione supporta il sistema CSI-i e garantisce, grazie all’ampio campo di modulazione, la potenza termica necessaria alle utenze. Integra o sostituisce la pompa di calore nelle giornate invernali più fredde e più umide.

Le analisi ed i riscontri effettuati indicano che la soglia ideale di spegnimento della pompa di calore per attivare la caldaia a condensazione si ha ad una temperatura esterna che va da +4 °C a 0 °C, a seconda delle caratteristiche di umidità dell’aria esterna. La caldaia inoltre fornisce la necessaria potenza, anche ad alta temperatura, per l’acqua calda sanitaria e l’eventuale impianto di radiatori.

ESTATE: il ruolo dell’energia solare e della caldaia a condensazione a gas

I collettori solari diventano protagonisti assicurando abbondanza di energia termica per l’acqua calda sanitaria. L’accumulo ad elevata capacità consente di immagazzinare energia termica per lungo tempo, evitando la frequenza dei cicli notturni di dissipazione.

In caso di necessità, per mancanza di sufficiente irraggiamento solare, la caldaia a condensazione integra i collettori solari nella produzione di acqua calda sanitaria apportando, grazie all’ampio campo di modulazione, l’energia necessaria mancante. Il sistema CSI-i è autonomo nel gestire l’integrazione, salvaguardando l’efficienza del sistema e il comfort dell’utente.

Estate: il ruolo della pompa di calore

La pompa di calore inverte il suo ciclo e produce acqua refrigerata alla temperatura richiesta dal fabbisogno dell’abitazione, per alimentare gli impianti di raffrescamento. Anche se il circuito idraulico non interessa più l’accumulo, la gestione dell’impianto è comunque regolata dal sistema CSI-i.

La possibilità di modulare la potenza frigorifera con il compressore inverter (fino al 30% di quella nominale) permette di fare a meno del serbatoio inerziale e di seguire perfettamente il carico degli ambienti, senza sprechi di energia elettrica. E’ possibile integrare anche dei deumidificatori come estensione dell’impianto per controllare simultaneamente temperatura e umidità. Tramite l’utilizzo di umidostati (obbligatori) il sistema CSI-i evita la formazione di condensa sul pavimento.

Questa pagina ti è stata utile ? non ho trovato quello che cercavoho trovato tutto quello che cercavo
Loading...

Prova l'App gratuita di Baxi

Cataloghi, certificazioni e moduli aggiornati sempre con te!