BAXI pioniera della GREEN HYDROGEN GENERATION

02/03/2020 00:00:00

Continua l’impegno di Baxi per il comfort abitativo a impatto ambientale zero: dopo la prima caldaia domestica premiscelata a idrogeno puro prodotto tramite energia rinnovabile con zero emissioni di CO e CO2, l’azienda ha ora attrezzato, presso lo stabilimento bassanese, un locale esterno dedicato al processo di elettrolisi per la trasformazione di energia elettrica in idrogeno.

“Un caso concreto in Italia” annuncia Alberto Favero, Direttore Generale di Baxi S.p.A, “della fattibilità del processo di trasformazione di energia solare in energia termica per il riscaldamento abitativo utilizzando l’idrogeno come vettore a zero emissioni”. “Con questo nuovo passo continua il cammino pionieristico nell’applicazione dell’idrogeno al comfort abitativo” afferma Andrea Manini, Innovation Director di BDR Thermea Group, “e ora siamo pronti con ulteriori dimostrazioni di applicabilità della tecnologia sviluppata. BDR Thermea Group presta grande attenzione alla decarbonizzazione e agli obiettivi ambientali europei. È una sfida che onoriamo dal 2015, anno in cui abbiamo avviato strategicamente lo sviluppo della tecnologia per la caldaia premiscelata a idrogeno”.

La sensibilità di Baxi verso l’ambiente parte nel 2010, quando ha sviluppato i primi sistemi ibridi. Ha poi introdotto, tra le altre, la tecnologia in pompa di calore e, nel 2018, installato sul tetto dello stabilimento di Bassano un impianto fotovoltaico ad alta efficienza di 6.000 mq che, con una potenza di 992 kW, consente alla green factory di ottenere il 100% dell’energia necessaria per produrre le circa 4.000 caldaie al giorno, evitando di immettere nell’atmosfera oltre 400 tonnellate di CO2 annue. Energia che da oggi verrà utilizzata anche per l’autoproduzione di idrogeno.

Prova l'App gratuita di Baxi

Cataloghi, certificazioni e moduli aggiornati sempre con te!

App StoreGoogle Play